Digitopressione in gravidanza, travaglio e parto

Il 26 Gennaio ho partecipato a un Workshop pratico riguardo alla digitopressione, per favorire un travaglio e un parto il più possibile naturali.
Il corso era condotto da Loredana Zordan.

Premetto che non ne sapevo nulla riguardo all’argomento e poco riguardo alla medicina cinese. Mi sono iscritta perchè mi piace ‘lavorare con le mani’ essendo già massaggiatrice e perchè ho pensato che poteva essere uno strumento veloce e molto pratico da utilizzare anche con le gestanti.

Il corso è stato interessante e chiaro. Interessante perchè, dal mio punto di vista la medicina cinese è affascinante; chiaro perchè si possono provare subito i vari punti di digitopressione studiati durante il corso.
Non è particolarmente complicato, occorre fare delle pressioni (più o meno decise a seconda della fase del travaglio) con il pollice e in alcuni punti anche nocche o gomiti.

Se la digitopressione si rivelerà utile ad alleviare un poco il dolore o fastidio, le donne saranno in grado di comunicare a chi la applica quanta pressione fare e dove deve essere applicata. I vari punti non devono essere utilizzati se producono dolore o fastidio.

La collega Loredana, ha tradotto dall’inglese all’italiano una dispensa di Debra Betts, agopunturista. Ce l’ha consegnata durante il corso e leggendola con calma nei giorni seguenti, ho notato che la pratica viene utilizzata abbastanza frequentemente in Inghilterra, con risultati positivi. La digitopressione può essere applicata dalla donna stessa, dal partner o dall’ostetrica.

Vi lascio i due punti principali per alleviare il dolore durante il travaglio:

JIANJING GB-21, la pressione può essere applicata all’inizio di ogni contrazione oppure in maniera continua e delicata per poi intensificarla durante le contrazioni. Si possono trattare i due punti contemporaneamente.

CILAO BL-32, in questo caso si possono utilizzare le nocche. Si applica una pressione decisa che può essere incrementata con il movimento della donna verso le nocche all’inizio della contrazione. Si possono trattare i due punti contemporaneamente.

Punto per alleviare le nausee gravidiche e durante il travaglio: NEIGUAN P-6, applicare pressione sul punto e tenerla finchè i sintomi sono alleviati, solitamente entro cinque minuti.

Ovviamente non abbiamo affrontato solo questi tre punti; ma tanti altri sempre per le varie fasi del travaglio o per favorirne l’inizio, per alcune problematiche del parto, per le contrazioni uterine del post parto, per favorire la produzione di latte e per rilassare una gestante o una madre particolarmente stressata.
Quindi, care colleghe, se vi capita che il corso sia anche dalle vostre parti, ve lo consiglio, sia che siate ostetriche ospedaliere o libero professioniste.

Ostetrica Emanuela Botturi

Emanuela Botturi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *