L’Ostetrica

Assistenza alla gravidanza e al parto
Assistenza alla donna e al neonato dopo la nascita
Assistenza alla donna, dal menarca alla menopausa

Assistenza alla donna, dal menarca alla menopausa

– Incontri di educazione sessuale:
L’educazione sessuale insegna il ciclo ormonale, come si concepisce un bambino sia per evitare che succeda ma anche per quelle donne che sono alla ricerca di un bambino, ma anche l’importante educazione per quanto riguarda le malattie sessualmente trasmissibili.

– Consulenze contraccettive:
Sono rivolte agli adolescenti, non per forza sessualmente attivi, ma che si stanno avvicinando all’età del desiderio consapevole. Esiste un’età giusta per fare una consulenza contraccettiva? Senza ombra di dubbio dopo il menarca per le ragazze, questa consulenza permette ai ragazzi di conoscere tutti i metodi con cui si può avere rapporti sessuali sicuri, vivendoli come una parte bella e soddisfacente della vita e non come un momento angosciante in cui si ha paura di rimanere incinta o di prendere qualche malattia. L’ostetrica mostrerà loro quali sono questi metodi, come si utilizzano e quali sono i loro potenziali rischi.

– Consulenze sessuologiche:
La vita sessuale è un ambito della vita molto importante, avere problemi col partner può equivalere ad avere problemi sul lavoro, per questo l’ostetrica è formata in modo da saper sostenere la persona che decide di risolvere problemi socialmente non riconosciuti come tali.
Sono rivolte a tutti gli adulti sessualmente maturi che incontrino difficoltà nel rapporto col partner, spesse volte si sottovaluta l’assenza del piacere, imputandola a diversi fattori che esulano dal rapporto col proprio corpo o con il partner. Un percorso di coppia o singolo può guidare alla scoperta delle reali cause di questo disagio, cercando di risolvere le problematiche e ristabilire lo stato di benessere in questo specifico ambito della vita. L’ostetrica si occupa della fisiologia e sarà in grado di rimandare la donna o la coppia dal professionista adeguato se ne riscontri la necessità.

– Consulenze preconcezionali:
Servono alla coppia per sapere cosa bisogna fare in previsione di una gravidanza. Sembra cosa da poco, la maggior parte delle coppie ci prova, alle volte senza pensare razionalmente a cosa li attende, nel momento in cui il bambino arriva si trovano poi pieni di dubbi e di domande. L’ostetrica può supportare la coppia in molti modi, ad esempio riuscire a capire quali sono i giorni fertili e quali no, quali esami ematici sono necessari e quali possono essere effettuati già prima della gravidanza e sono offerti gratuitamente dallo stato, può aiutare coppie che presentano in famiglia casi di malattie ereditarie nel decidere quale percorso intraprendere.

– Consulenze e incontri anticoncezionali:
L’ostetrica vi aiuterà a comprendere quale sia il metodo anticoncezionale migliore per voi rimandandovi dal ginecologo se il metodo scelto sarà farmacologico. Inoltre se adeguatamente formata potrà prescrivervi il diaframma come metodo anticoncezionale.

– Cura delle infiammazioni dei genitali femminili:
L’ostetrica debitamente formata potrebbe fornirvi soluzioni naturali per la cura delle infiammazioni genitali come candida, gardnerella, tricominas, clamidya e altre ancora. In ogni caso saprà indicarvi quali siano gli stili di vita più appropriati e sani nella cura e nel mantenimento dello stato di salute rispetto a questo specifico aspetto che colpisce moltissime donne.

– Incontri e consulenze per donne in peri menopausa:
Perché fare degli incontri in menopausa? Questo periodo della vita viene vissuto da molte donne con ambivalenza. Si sa di non avere più potere procreativo ma allo stesso tempo si sa di aver raggiunto una soglia di maturità che soddisfa pienamente le proprie aspettative. Molte donne si sentono inutili, mentre non vedono quanto in realtà il loro ruolo nella società sia fondamentale per le giovani donne. Gli incontri danno modo di creare una rete di donne che collaborano nella risoluzione dei problemi legati alla menopausa, l’ostetrica potrà fornire informazioni utili e promuovere la salute, fisica psichica ed emotiva. Gli incontri possono essere di varia natura in cui si può parlare della nuova sessualità e dei cambiamenti, fare del movimento dolce, strategie per vivere meglio i cambiamenti con se stesse e in coppia.
Le consulenze sono rivolte alle donne che cercano rimedi naturali per attraversare il periodo del cambiamento riducendo i sintomi classici dovuti all’arrivo del climaterio.

– Prevenzione dei tumori della sfera genitale femminile e della mammella:
Queste rientrano nelle competenze di promozione della salute, l’ostetrica può indicare quali siano le cause più frequenti di insorgenza di tumori in modo che voi stesse possiate correggere stili di vita errati, vi guida nell’imparare la palpazione del seno, che se effettuata con regolarità può dare ottime probabilità alla donna di riconoscere in epoca precoce eventuali neoformazioni. Inoltre esegue i paptest, prelievo citologico delle cellule del collo uterino, per la prevenzione delle neoplasie del collo dell’utero.

– Riabilitazione del pavimento pelvico:
questo aspetto non riguarda solo le donne in menopausa, molte donne in epoca fertile ne soffrono ma solo poche di loro adotta un metodo attivo nel contrastarla. Spesso ci si ritrova a soffrire di perdite di urina e si “nasconde” il problema con l’uso di salvaslip, oppure si può provare dolore durante i rapporti sessuali. La riabilitazione del pavimento pelvico permette, attraverso esercizi specifici e diversi per ogni caso specifico, di riuscire a recuperare un tono muscolare che eviti le perdite urinarie, che permetta di non sentire dolore durante i rapporti e in oltre riesce a recuperare casi di prolasso uterino di grado lieve.

– Consulenze per cicli irregolari, mestruazioni dolorose e flussi abbondanti:
Le ostetriche formate potranno seguire le donne che presentano anomalie con il loro ciclo ormonale e mestruale. Aiutarle a conoscere il loro corpo e nel caso suggerire, assieme al medico curante, rimedi naturali (fitoterapici ed integratori) per ritrovare l’equilibrio naturale di quella donna.

– Eco-mestruazioni:
Incontri e consulenze dove l’ostetrica spiega l’uso di coppette mestruali e assorbenti lavabili che rappresentano una scelta ecologica, economica e più igienica per la donna rispetto agli assorbenti usa e getta

Assistenza alla Gravidanza e al Parto

L’ostetrica NON sta chiusa in sala parto e NON fa nascere i bambini. L’ostetrica è la figura professionale che assiste e consiglia la donna nel periodo della gravidanza, durante il parto e nel puerperio, conduce e porta a termine parti eutocici con propria responsabilità e presta assistenza al neonato.

– Assistenza alla gravidanza fisiologica:
L’ostetrica è abilitata all’assistenza alla gravidanza, fin tanto che la gravidanza rientra nei limiti della fisiologia. Molte donne si domanderanno, ma se subentra la patologia? In questo caso l’ostetrica saprà riconoscerla ed attivarsi, inizerà una collaborazione con lo specialista per la patologia, in modo che ci sia una assistenza adeguata per quella patologia,  e continuerà assistervi collaborando con il medico per garantire la continuità assistenziale.
L’assistenza si basa su visite periodiche che prevedono controlli specifici, in oltre lasciamo la possibilità alla coppia di esprimere e chiarire qualsiasi dubbio e perplessità dando disponibilità sempre, ogni giorno. L’appuntamento non è la regola, se un dubbio vi assale il sabato mattina non dovrete attendere il lunedì per chiamare una segretaria che vi fisserà un appuntamento dopo una settimana, parlerete direttamente con noi .

– Incontri di accompagnamento alla nascita:
Anche detti corsi pre parto sono, nell’immaginario comune, corsi in cui l’ostetrica insegna alla donna come partorire, in realtà non è così, ogni donna sa come fare, l’accompagnamento alla nascita si basa sull’esperienza, sulla condivisione del proprio vissuto con altre donne e coppie che stanno attraversando una stessa fase importante della vita, sull’acquisizione di strumenti utili per affrontare travaglio, nascita e puerperio nel modo più sereno possibile. Sono un ottimo metodo per incontrare altre mamme e costruire con loro una rete di sostegno, per non vivere gravidanza e maternità nella solitudine. L’ostetrica farà da moderatore, non tiene una lezione accademica, ma lavora, con metodi acquisiti lungo il percorso lavorativo, per trovare la strada più giusta per voi.

Oltre ai corsi dove si affrontano le tematiche specifiche del percorso nascita ci sono anche incontri mirati per il movimento o tecniche di rilassamento, ad esempio si può utilizzare l’acqua, il canto carnatico, lo yoga, lo shiatsu, il pilates, la danza e moltissimi altre tecniche. L’ostetrica proporrà lavori corporei personalizzati secondo le esigenze di quello specifico gruppo e secondo le proprie conoscenze e competenze acquisite.

– Assistenza al travaglio a domicilio e in ospedale:
Sia che l’ostetrica abbia seguito la vostra gravidanza, sia che la vostra scelta sia caduta su altre figure potrà assistere al vostro travaglio. Sarete voi a decidere dove, in base ai vostri desideri. Il restare a casa durante il travaglio è spesso un tabù, si ha molta paura che succeda qualcosa di grave e di non avere il pronto intervento che si hanno nelle mura ospedaliere. La letteratura scientifica dimostra invece che il tasso di parti operativi e distocici (che non procedono secondo la fisiologia) si abbassa drasticamente all’interno delle mura domestiche. L’ostetrica starà sempre al vostro fianco, farà la diagnosi di travaglio attivo e vi sosterrà lungo tutto il percorso, accompagnandovi in ospedale, fino alla nascita del bambino.

– Assistenza alla nascita a domicilio e in ospedale:
Mettere al mondo il proprio bambino all’interno delle mura di casa è sicuramente un’esperienza meravigliosa, sentirsi libere di agire e di fare veramente tutto ciò che istintivamente si sente di fare, la propria casa offre possibilità che nemmeno la clinica privata più rinomata potrà mettervi a disposizione, è il proprio nido. L’ostetrica accoglierà assieme a voi il vostro bambino sempre pronta a ogni evenienza con tutto quello che potrà servire dentro la sua borsa ostetrica.

Assistenza alla donna e al neonato dopo la nascita

Molte mamme pensano che i neonati e la loro salute siano una competenza prettamente pediatrica, in realtà è una competenza ostetrica. L’ostetrica accoglie il bambino alla nascita, ma non si limita a misurarlo, lavarlo e a medicare il cordone ombelicale; essa si occupa anche dell’assistenza alla nuova coppia mamma-bambino, del nuovo nucleo famigliare, fino ad arrivare allo svezzamento.

– Assistenza al puerperio a domicilio:
Il post partum, nel caso in cui abbiate partorito a casa, è rappresentato dalle due ore successive alla nascita, in questo frangente l’ostetrica continuerà a prendersi cura di voi, dandovi la possibilità di stare col vostro bambino senza doversi preoccupare di essere lucide e collaboranti, ma dando spazio alla vostra relazione col bambino.
L’ostetrica potrà comunque assistervi durante il puerperio anche se non avrete fatto nascere a casa il vostro bambino, seguendo il vostro allattamento e come il vostro corpo si rimette dopo la gravidanza.

Dopo 6-8 settimane dalla nascita potrà fare un controllo post partum per valutare lo stato di salute della donna, del bambino e del nuovo nucleo familiare.
Se avete scelto di partorire in ospedale e di tornare a casa dopo poche ore dalla nascita del bambino con la dimissione precoce l’ostetrica vi accompagnerà a casa e vi seguirà nei giorni successivi per controllare lo stato di salute, le perdite e l’allattamento.

– Recupero funzionale nel puerperio:
Durante il puerperio la neo mamma spesso si ritrova ad aver bisogno di un supporto sia emotivo che fisico, si capisce che qualcosa è cambiato, che i muscoli rispondono in modo diverso, oppure sono presenti ferite dolenti a causa di una lacerazione, un’episiotomia o un taglio cesareo. Alle volte si possono presentare dolori muscolari in varie parti del corpo, o un ingorgo mammario, l’ostetrica potrà seguire ogni problematica che insorge in puerperio, aiutandovi a ritrovare uno stato fisico di benessere.

– Incontri post partum:
Questi incontri danno la possibilità di ritrovarsi con le mamme che hanno fatto il corso pre parto con voi, rivedervi coi vostri bambini, esprimere dubbi che magari non avete voglia di condividere con qualcuno che non conoscete. Il sostegno fra mamme è la forza principale di questi gruppi. L’ostetrica anche qui farà da mediatrice, cercherà di risolvere i vostri dubbi, non con una ricetta scritta, ma cercando assieme a voi e alle vostre compagne la soluzione migliore per voi, una soluzione fatta su misura.

– Assistenza all’allattamento:
Supporta la mamma durante la prima poppata, e la segue a domicilio con visite regolari o straordinarie, a seconda delle esigenze mamma-bambino. Aiuta la donna in caso insorgano problemi come ragadi, ingorghi o difficoltà di in genere. L’ostetrica libera professionista fornisce un servizio 24 ore su 24, quindi in ogni momento del giorno e della notte sapete di poter avere a vostra disposizione una professionista senza dover attendere gli “orari di apertura”

– Consulenze per l’allattamento:
Quando ci sono difficoltà con l’allattamento non sempre è facile trovare un sostegno adeguato o nelle ore in cui c’è bisogno. A volte possono servire più consulenze per quella coppia e l’avere sempre la stessa persona di riferimento con una formazione adeguata può fare la differenza e far stare più tranquilla la mamma.

– Controllo crescita del bambino:
I controlli di crescita sono competenza ostetrica, secondo la legge italiana, data l’assenza di un servizio territoriale efficace questo compito è stato delegato ai pediatri, la libera professionista può invece dedicarsi a questa attività, controllerà quindi il corretto accrescimento del bambino, in relazione alla sua alimentazione, farà un’analisi delle condizioni di adattamento alla vita extrauterina, il colorito della cute, la presenza dei riflessi fisiologici..

– Controllo di salute:
E’ in grado di rilevare la presenza di malattie e rimandare il bambino ad un livello di cure specialistiche, ovvero il pediatra.

– Sostegno nell’introduzione di alimenti complementari solidi:
L’ostetrica saprà indicare alle mamme le nuove evidenze e raccomandazioni in merito all’introduzione di alimenti complementari al latte materno o formulato, ovvero quello che una volta veniva chiamato erroneamente “svezzamento”, dalle raccomandazioni dell’organizzazione mondiale della sanità o secondo l’auto svezzamento, aiuterà la mamma nella gestione dell’allattamento perpetuato durante lo l’introduzione graduale degli alimenti solidi.
In conclusione l’ostetrica può prendersi cura del vostro bambino, se sano, è formata per riconoscere tempestivamente la presenza di malattia, fornisce un’assistenza che non si limita alla sola cura medicinale del bambino, ma si prende cura di tutto il nucleo famigliare.

– Corsi di massaggio neonatale:
Il massaggio neonatale è una tecnica che nell’ultimo periodo stà prendendo piede anche in Europa. E’ uno strumento di grande efficacia nello sviluppo del rapporto genitore-bambino, porta con se tutti i principi su cui si basa il bonding (processo di attaccamento) è quindi di grande aiuto per quelle coppie genitori-figli separati alla nascita, o per genitori adottivi, ma è anche un’esperienza profondamente arricchente per qualsiasi genitore e qualsiasi bambino. L’ostetrica terrà 4/5 incontri, in cui vi spiegherà la tecnica del massaggio e in oltre ci saranno dei momenti di scambio riguardo numerosi argomenti che riguardano il bambino.

– Portare con la fascia:
L’ostetrica può organizzare incontri dedicati o inserire lezioni durante gli incontri di accompagnamento alla nascita, chiedere sostegno di una consulente o usare la sua propria esperienza come portatrice o grazie a corsi di formazione.

– Pannolini lavabili:
Incontri e consulenze per scegliere e comprendere meglio l’uso dei pannolini lavabili ora che ci sono tanti modelli e il loro uso a volte può essere molto difficile all’inizio. L’ostetrica può servirsi dell’aiuto di mamme esperte munite di una pannolinoteca.